Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, ha definito “infondata” la polemica sull’Ici non pagata dalla Chiesa, come anche quella sull’otto per mille pagato dai cittadini. Una polemica non nuova quella delle pensioni degli ex ordinari militari e degli stipendi dei cappellani delle forze armate che negli ultimi mesi ha preso piede nonostante sia aperto da tempo un tavolo di riforma tra Ministero della Difesa e Ordinariato Militare. A rischio la gestione delle parrocchie e lo stipendio dei preti. © IL GIORNALE ON LINE S.R.L. Oltre 4000 euro al mese? Ed è anche vero che ogni fede ha i suoi bigotti che (beati loro) vedono anche e soprattutto quello che non esiste. L'8 per mille viene comunque prelevato da tutti i contribuenti. Oggi, in tantissimi purtroppo, sono diventati odiosi pennivendoli,,. La pensione del Cardinale non è erogata da INPS ,ma dall'Opera di Sostentamento del Clero, che è finanziata dai cattolici che liberamente destinano l'8 per mille e che sono ben convinti che i ministri della Chiesa abbiano un sostentamento. Chissà che risposta si darà il Segretario CEI Cardinal Bagnasco sulla diminuzione dell'8/1000? Tu conosci il bilancio dello Stato Vaticano? Meditate gente meditate. Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700mila fedeli: … L'8x1000 è solo il riflesso della socità: più crisi, meno reddito uguale, meno 8x1000. Tra tanti problemi, oggi si aggiunge anche quello delle entrate. fatto anche dei proseliti. Rimanete poveri e vi guadagnerete il regno dei cieli, garantito! Credo che qualcuno debba fare "MEA CULPA"avete allontanato i fedeli cattolici dalle vostre parrocchie,avete tradito il credente o non vi siete fatto capire,avete interferito in argomenti non di vostra competenza,non avete saputo ascoltare ed aiutare il vostro popolo in confessione,lo avete tradito e quindi non vi sostiene più! Altrimenti sono guai e finisci per essere sospeso dal lavoro, con tanto di stipendio tagliato. L'idea è venuta al vescovo Francesco Beschi, che a sua volta metterà sul piatto il suo stipendio di circa 2.600 euro. Se infatti perde l’aggancio alla verità, e se smarrisce la responsabilità nei confronti dei suoi lettori, allora anche il … L'arcivescovo di Genova non prende 4mila euro al mese ma solo 650,50 Sui cappellani una polemica annosa. Intanto la Cei smentisce che il cardinale Bagnasco percepisca una pensione d'oro in quanto ex Ordinario. Angelo Bagnasco (Pontevico, 14 gennaio 1943) è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, presidente del Consiglio delle conferenze dei vescovi d'Europa dall'8 ottobre 2016 e arcivescovo emerito di Genova dall'8 maggio 2020.. Faccia meno il "sinistro" e l'8x1000 tornerà a salire. Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700mila fedeli: 1300 euro netti al mese, con il reddito totale del Presidente della Cei che non arriva a 30mila euro. Le ha sempre pagate. Angelo Bagnasco è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, arcivescovo metropolita di Genova dal 2006, cardinale presbitero della Gran Madre di Dio e presidente del Consiglio delle conferenze dei vescovi dEuropa. A quanto ammonta il patrimonio di chi predica la povertà? E la foto, cattivella, a corredo, del cardinale Bagnasco presidente Cei ghignante come il signor Burns, il cattivo dei Simpson; be’ diciamo che non aiuta. correzione mio post ore 13:57, i soldi pubblici? La nostra scrittrice commenta le dichiarazioni del presidente della Cei di MIRELLA MARIA MICHIENZI Bagnasco, quante ipocrisie e bugie! Ed ecco che anche se io decido di NON dare il mio 8x1000 alla chiesa non facendo il 730 non posso indicare nessun'altro beneficiario,quindi la Chiesa in un modo o nell'altro si "gode" anche il mio 8x1000 che NON Gli do espressamente. caro il mio tempus_fugit_888 studia e informati prima di sparare la solita sentenza idiota.Gli stipendi dei preti sono pagati dall'8 per mille delle imposte pagate.Se uno è cristiano 8 per mille lo dona alla chiesa ,è naturale ogni credente paga i suoi ministri perchè gli permettono di professare la sua religione (così fanno i mussulmani e gli ebrei).Sono auto sufficienti e non hanno bisogno di chiederei soldi a te.Se non glieli vuoi dare liberissimo.La pensione la ottengono versando i contributi all'INPS come tutti in base a quanto versano.Sincewramenti me le ai fatte girare le cosiddette se sei ateo sta zitto . Intanto, durante l'Assemblea generale della Cei, il presidente Bagnasco ha affermato nuovamente il no della Chiesa alle unioni omosessuali: "La famiglia, come recita anche la Costituzione italiana che è molto chiara in proposito, è basata sul matrimonio fra uomo e donna: qualunque assimilazione di nuclei e di rapporti umani diversi all'istituzione familiare naturale non fa bene né alla famiglia né alla società". La vita di un ministro del culto, generalmente parlando, non è mai stata particolarmente comoda. Un parroco guadagna 810 euro ed è andato via via calando nel tempo. Roma - Dopo le polemiche circolate nei giorni scorsi sul caso della pensione da militare del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, un primo chiarimento sul trattamento previdenziale del porporato è arrivato con un comunicato dell'Ufficio Comunicazioni Sociali della Cei che ha precisato: «L'unico trattamento previdenziale che il Cardinale percepisce è quello standard del Fondo Clero, pari a 650,50 euro (lordi)». Rileggiti il Vangelo !!! ....ma non é il Papa a dire che la Chiesa deve esere povera? Bagnasco si rivolga ai suoi cari immigrati. tempus fugit, e anche i soldi dei dipendenti e pensionati pubblici superiori ai 4000 euro di chi sono?, te lo dico io, sono di chi paga letale nel privato. Lo «stipendio» dei sacerdoti. Il Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo metropolita emerito di Genova (Italia), è nato a Pontevico, provincia e diocesi di Brescia, il 14 gennaio 1943, da genitori genovesi sfollati per la guerra.Il papà Alfredo lavorava in una fabbrica di pasticceria. Attenzione a parlar male del cardinal Bagnasco su Facebook. Sette anni di blocco degli stipendi, altro che indicizzazione mancata ai pensionati e legge Fornero. “Di fronte a persone che per fuggire alla disperazione rischiano la vita, non si può né stare a guardare con fastidio, come l’Europa ha fatto per anni, né fare i sofisti”. Insomma, una pensione normalissima, dicono, «che non ha nulla a che vedere con quanto strombazzato da Ciro Verrati, presidente di Laicitalia e vice segretario nazionale di Democrazia Atea che aveva lanciato su internet una petizione per togliere al cardinale questa fantasiosa pensione da 4000 euro titolando Lo Stato italiano toglie alle vedove, per dare a Bagnasco. I numeri parlano di 60 milioni in meno di gettito, passando da 1miliardo e 55 milioni del 2013 a 995milioni del 2014. La vicenda dovrebbe comportare il mea culpa anche da parte del mondo dell'informazione. Passate parola. 0 0 0 Invia ad un amico. Previous Previous post: Viaggio in Liguria alla scoperta della formazione tra i giovani di Borzoli e Chiavari. Ecco che arriva la risposta di Bagnasco: "La chiesa paga le imposte sugli immobili. Ciascuno ne convinca un altro. 1300 euro netti al mese + 650 lordi = 1700 netti circa come cxxxo fa ad arrivare a 29.822 annui???? La Chiesa impari a distinguere i bisognosi dai mallandrini, e poi, soltanto dopo, si aspetti qualcosa di concreto. Letti i due commenti precedenti constato che l'ignobile strombazzatore ha Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700mila fedeli: 1300 euro netti al mese, con il reddito totale del Presidente della Cei che non arriva a 30mila euro. Mai più il mio 8 x 1000 alla chiesa. Era accreditato presso la stampa internazionale quale possibile successore di papa Benedetto XVI al soglio pontificio tra i cardinali italiani nel conclave del 2013. Rilevo due commenti di " tempus Fugit 888 e "oldepeterjazz " a dimostrazione che la mamma degli imbecilli è sempre incinta. 20 milioni di euro in più andranno invece all'aiuto deui bisognosi, in totale 265 milioni di euro. La Chiesa cambierebbe se 1 milione di italiani decidesse di negarle l'8 × 1000. Lo stesso cardinale Angelo Bagnasco, che non è stato solo presidente della Cei ma anche ex ordinario militare, ha diritto ad una pensione fino a 4.000 … Diminuisce l'8 per mille ma aumentano i fondi per la carità. Mi auguro che si renda conto di quello che ha fatto tutto l'apparato cattolico negli ultimi TRE LUSTRI e troverà certamente le ragioni per le quali i cattolici hanno preferito dirottare il "proprio" contributo da un'altra parte. Ed allora noi poveri laici cosa dovremmo dire??? Una mazzata. per aver fatto solo tre anni 650,50 lordi non sono pochi. Il valore del «punto» in base al quale si calcola l’ammontare dello stipendio dei sacerdoti «non aumenta da 6 o 7 anni», e si aggira intorno ai 12 euro, ha detto il cardinale Bagnasco, rispondendo alle domande sulla ripartizione dei fondi dell’otto per mille. Certo che come la Caritas gestisce le cose (elargizioni/aiuti senza criteri di fondatezza...basta vedere chi sta in coda per i pasti, per la legna nei paesi di montagna, etc...etc..., non depone di certo a loro favore.... Grazie all'ultima versione del concordato, alla CEI spettano somme enormi, che davvero non si vede perchè i cittadini siano obbligati a pagare mediante il perverso strumento dell'8 per mille. Una commissione paritetica (tra Cei, Governo e Santa Sede) sta studiando ruolo e stipendio dei sacerdoti con le stellette. Tag: cardinale bagnasco. Poveretti questi prelati...non potranno più ristrutturare gli attici da 700 metri quadri. Un ruolo del genere si aggira sui 190mila euro lordi di stipendio all'anno, quello che riceve l'ordinario attuale, monsignor Vincenzo Pelvi. Era accreditato presso la stampa internazionale quale possibile successore di papa Benedetto XVI al soglio pontificio tra i cardinali italiani nel conclave del 2013. Come è successo a Tullio Rossi , rappresentante sindacale dell’Usb e portinaio al Galliera, l’ospedale genovese di cui l’arcivescovo è presidente . FARE SCIOPERO DELLA CHIESA PER L'8x1000? Nonostante la pubblicità sulle strade e in televisione fatta per promuovere l'8x1000 in favore della Chiesa, sono diminuite enormemente le firme che gli italiani appongono sotto la dichiarazione dei redditi per donare una quota dell'Irpef alla Cei. Per quell'incarico durato tre anni e voluto da San Giovanni Paolo II, il porporato nativo del bresciano, non ha ottenuto alcun assegno da pensionato d'oro. Di questi tempi il Card.Bagnasco pensi ai milioni di Euro buttati in mare dagli idioti governanti che gli corron dietro ad ogni suo sospiro; pensi alla famosa ICI mai pagata dalla Chiesa su tutte le immense proprietà immobiliare che la Chiesa stessa detiene; pensi che il popolo italiano ne ha piene le tasche di dover mantenere tutti gli sbandati chiamati in Italia dalle prediche ecclesiale;ci pensi e prima di proferir verbo, la prossima volta conti fino a cento!!!!! Poi dimmi ancora qualcosa. Navigazione articoli. Mi bastano queste informazioni. La raccolta dell'8x1000 in calo di 60milioni nell'ultimo anno. Andiamo bene, adesso anche i Preti hanno relegato la fede collocandola ben al di sotto dei beni materiali partendo dagli stipendi. Non solo, i cappellani ricevono stipendi e pensioni dallo Stato e possono anche maturare la pensione con anticipo. Uno scontro che dura da mesi quello tra il Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova e Presidente della Cei, e Papa Francesco. Complimenti Bagnasco, stai facendo una figura da mercante. Tra questi ci sono cardinali e arcivescovi capi di dicastero o di Pontifici Consigli, che percepiscono uno stipendio che varia dai 3.000 ai 4.000 euro, che aumenta a 5.000 euro nel caso dei cardinali. L'ultimo rinnovo contrattuale (e relativa rivalutazione dello stipendio) x la mia categoria di lavoratori porta la data del 2008; noi abbiamo famiglie da mantenere, paghiamo TUTTE le tasse, non riceviamo nessun 8 x 1000. Eminenza, moltissimi cattolici sono stufi di "porgere l'altra guancia" perciò ...... Si facciano mantenere dai comunisti, oppure vadano a lavorare. Su questo abbiamo intervistato Francesco Antonio Grana, vaticanista de ilfattoquotidiano.it Grana, lei, … Continue reading → Segno di una Cei allo sbando. Perché i soldi che i contribuenti italiani decidono di donare alla Chiesa e che sono utilizzati per mandare avanti la macchina amministrativa e le opere caritative sono sempre di meno. A chiarire il quadro anche una lettera dell'Inps, inviata dai vertici dell'Istituto direttamente alla segreteria del porporato. I detrattori ci sono sempre stati, è normale, ma io non mi farei incantare troppo dal populismo del papa di riserva che gioca al posto di quello vero! E poi ha aggiunto: "Indebolire la famiglia significa indebolire la società". Dentro e fuori le mura di San Pietro da settimane si continua a parlare, infatti, della «diocesi militare» d'Italia, con attacchi incrociati o diretti nei confronti dei vertici dell'Ordinariato, impegnati invece nel dialogo con il Governo Italiano per trovare una soluzione condivisa e avviare una nuova fase di stretta collaborazione tra Chiesa e Forze Armate. Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700mila fedeli: 1300 euro netti al mese, con il reddito totale.. Quanto guadagna un cardinale? Venerdì 1 Marzo 2019 Fondazione CIF Formazione ha avuto l’onore di ospitare Sua Eminenza Reverendissima, Sig. Riduci carattere Ingrandisci carattere Stampa la pagina. Per la precisione, le entrate del cardinale, visibili sfogliando il suo 740, ammontano a 29.822,00 euro annui lordi. Rif: cardinale Bagnasco, generale di Corpo d'Armata dell'Esercito a riposo tornando a Bagnasco, Garibaldi approvò le parole di Victor Hugo -" due sono i nemice dell'umanità: il prete perchè mente, il soldato perchè uccide". "sono di chi paga le tasse nel privato". @hernando45 (16:45) la tua osservazione è corretta e se mi permetti la spiego meglio a chi ha la testa per cose soprannaturali, ma non per quelle terrene. E le persone che dei Rom sono vittime (furti, raggiri, estorsioni, rapine, diossina, ecc...)?? Non ti chiedo più niente, ma queste informazioni credo dovresti averle. Chiedilo a loro Bagnasco, chiedilo ai tanti disoccupati italiani che da anni non vedono nemmeno un centesimo di sostegno da parte dello stato, perché i milioni di euro vengono bruciati per fare entrare centinaia di migliaia di clandestini che non avrebbero titolo di entrare, e questo grazie anche alla vostra attiva sponsorizzazione con il tuo capo Bergoglio in testa. Pubblicato 18 giugno 2019 18 giugno 2019 da cronicasdepapafrancisco 4 commenti Si è riunita in questi giorni la Conferenza Episcopale Italiana e il regalo che gli arriva dal ministero dell'Economia italiano non è piacevole. i giornalisti una volta si informavano per informare. Poche righe in cui si legge: «Riguardo la presunta pensione militare percepita dal cardinale Bagnasco, all'istituto non risulta che il cardinale percepisca tale pensione». E anche se non fosse d'oro, di chi sono i soldi con cui gliela pagano? Lo sappiamo tutti, vero, che Bagnasco è stato a capo dell'ordinariato dei cappellani militari dal 2003 al 2006, e ora si prende una pensione d'oro pagata dai contribuenti? Se solo il 10% lo destina alla chiesa questa non percepisce l'importo ad essa destinato, bensì il 10% del prelievo totale. Piuttosto la Chiesa dovrebbe cercare di massimizzare la solidarietà delle persone, evidando uscite demagogiche, buoniste e strumentali come quelle del Vescovo di Torino Cesare Nosiglia, che in occasione della via Crucis ha fotto portare la croce ai rom. E infatti i più stretti collaboratori del Presidente della Cei hanno voluto precisare in più occasioni che non esiste alcun trattamento da nababbo, nessun assegno stellare che possa far gridare allo scandalo. Altrimenti sono guai e finisci per essere sospeso dal lavoro , con tanto di stipendio tagliato . “Le ragioni sono ovvie”, ha commentato a proposito degli stipendi bloccati dei sacerdoti: “Ci guardiamo in giro e vediamo la crisi che continua: non possiamo aumentarci lo stipendio!”. mi dispiace caro tempus_fugit_888 e company.Le religioni ci sono e ci saranno sempre e così i preti e quindi vi tocca stare zitti e muti :), Caro Rossini non hai capito proprio niente.Chi versa l'8 per mille sono i credenti perchè hanno bisogno dei loro preti.E i preti come ogni essere umano devono campare.Secondo tè smettono di versare il contributo?Continua a fare l'ateo e non mettere bocca nelle questioni che non conosci.Ridicola e infantile la proposta del passaparola. Non c'è più un Dio a cui pregare! Bagnasco: “Senza etica pubblica non si fanno buone leggi” 21/05/2015 Il presidente della Cei chiude l'assemblea e lancia un monito sulle riforme: "Vanno fatte ma senza lasciarsi prendere dalla fretta".Poi spiega che sulla denuncia della corruzione la Chiesa italiana non sarà "timida". Cardinale, Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova. Nell'attesa che questo ingiustificabile prelievo sia soppresso, la CEI deve rivolgere le sue doglianze non già allo Stato, bensì alla Chiesa, che dispone di mezzi ampiamente sufficienti per retribuire tutti i preti. Il calo di introiti, dice Bagnasco, non andrà a scalfire le opere caritative, ma solo la gestione degli edifici di culto e le esigenze del clero. E con lei i preti, con i loro stipendi fermi a quota 800 euro al mese da 7 anni, senza protesta alcuna. Beh, comunque sia, una entrata di 2000 euro al mese per uno che non paga affitto, non paga luce, non paga riscaldamento, non paga vitto, non paga benzina, non paga vestiario, non paga parrucchiere, non paga un cXXXX e non ha "lavorato davvero" un solo giorno della vita, non è poi tanto male. La crisi colpisce anche la Chiesa. Sul fatto che il cardinale non abbia mai lavorato è meglio stendere un velo pietoso. Lo ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla ripartizione dei fondi dell’otto per mille. La chiesa attuale è caduta in basso !!! Al fianco dell'arcivescovo di Genova si è subito schierato anche il segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Nunzio Galantino, nominato in quell'ufficio da Papa Francesco nel dicembre 2013 e che ha voluto prendere le difese del porporato. In ogni caso l'8 × 1000 a questa Chiesa Cattolica non glielo darò mai più. La mamma, Rosa, … @luca123 (15:21) Mi fa piacere incontrare una persona informata e mi congratulo con te per l'ampiezza delle tue conoscenze. Ora basta!». - P.IVA 05524110961. Crisi, Bagnasco: «Lavorare in sinergia» Il cardinale a un convegno di Confindustria ha risposto a una domanda sul “Monti bis” Non solo Galantino, anche altri collaboratori hanno voluto spiegare: «Il cardinale è conosciuto per la sua sobrietà, basta frequentare l'appartamento in cui vive a Genova per rendersi conto di questo stile di vita davvero sobrio». Per la prima volta scendono sotto il miliardo. Qualche IMPRECISIONE da evidenziare, il sottoscritto per esempio non fa la dichiarazione dei redditi, in quanto pensionato senza altri redditi. Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700mila fedeli: 1300 euro netti al mese, con il reddito totale del presidente della Cei che non arriva a 30mila euro. Cui aggiungere una constatazione: "Con un blocco degli stipendi di vescovi e sacerdoti che dura da almeno 7 anni, cioè da quando io sono alla presidenza della Cei". Complici degli invasori dell'Italia negano il loro aiuto agli Italiani poveri perchè con loro non possono guadagnare !!! La nostra scrittrice commenta le dichiarazioni del presidente della Cei di Mirella Maria Michienzi Gentile Direttore, oggi mi voglio soffermare sulla dichiara !Domandatevi perchè molte chiese sono vuote!! @ulanbator (13:51) Gli imbecilli sono importanti, anzi indispenzabili, perché senza di loro il mondo non potrebbe essere governato. La Cei deve cominciare a farsi i conti in tasca. Svolge una funzione che, per chi lo sostenta e ne fruisce i servizi, è importante, degna di essere ricompensata. Diciamo le cose come stanno: non è più confusione ma vera apostasia. Cio fa si che i miei 20.000€urii di IRPEF e ADDIZIONALE finiscono TUTTI nelle casse dello Stato, il quale stato in virtu di una convenzione con la Chiesa GIRA delle cifre stabilite quale sostentamento alla religione. E per quanto riguarda la fatica ed impegno, in rapporto ai suddetti ed a molti altri, è riduttivo tirare in ballo Stakanov. L'annuncio è stato dato dal cardinal Angelo Bagnasco, che l'ha fatto intendere come un campanello d'allarme. E' triste, ma si chiama aritmetica. COSA VUOLE? VERGOGNA !!! Cei, Bagnasco: "Anche lo stipendio dei preti fermo da 7 anni" La crisi colpisce anche la Chiesa. Oggi, infatti, Padoan ha consegnato a Bagnasco i dati della raccolta dell'8x1000 alla Chiesa cattolica. La dichiarazione dei redditi si avvicina. Attenzione a parlar male del cardinal Bagnasco su Facebook. Per le parrocchie e i preti ci saranno 50 milioni di euro in meno con cui comprare candeline e organizzare processioni. Poi sull'Inps sarebbe stato il caso di un comunicato stampa di chiarimento. Se poi ne confrontiamo l'utilità con quella dei politici, sindacalisti ed accoliti, la partita non ha storia. © IL GIORNALE ON LINE S.R.L. Quindi per favore dimmi a quanto ammonta in termini assoluti il 8 per mille e a quanto ammonta, sempre in termini assoluti, l'importo delle pensioni pagate ai preti. Miracolo!!!!!!! La raccolta dell'8x1000 in calo di 60milioni nell'ultimo anno. Fuori i mercanti dal tempio !!! tutta la mia stima per il cardinale Bagnasco! Oltre a questo, nel documento fiscale figura lo stipendio del cardinale Bagnasco come arcivescovo di Genova, diocesi che conta quasi 700 mila fedeli: 1.300 euro netti al mese, con il reddito totale del Presidente della CEI che non arriva a 30.000 euro: per la precisione, le entrate del cardinale, visibili sfogliando il suo 740, ammontano a 29.822,00 euro annui lordi. Certe dichiarazioni non dovrebbero essere pane per i media. @luca123 (15:26) Hai ragione che le religioni sono sempre esistite, esattamente come i pidocchi. Bagnasco: "La Chiesa rispetta le misure previste, ma la fede non è decoro" Il cardinale, in una lunga intervista a Repubblica: "C'è chi vuole ridurre il nostro ruolo. In ogni caso i privilegi pensionistici di politici, dirigenti pubblici, dipendenti della Camera, del Senato, della Presidenza della Repubblica, alti gradi militari, etc, continuano ad esistere. Il valore del "punto" in base al quale si calcola l'ammontare dello stipendio dei sacerdoti "non aumenta da 6 o 7 anni", e si aggira intorno ai 12 euro. Il cardinale Angelo Bagnasco “Che la professione del giornalista – prima ancora che la vendita dei giornali cartacei -, abbia bisogno di essere ripensata è un dato innegabile. Ma questa è matematica..... troppo banale rispetto alla trascendenza. - P.IVA 05524110961. Oltre a parteggiare vergognosamente per la sinistra ora ne sta adottando anche i metodi. Considerando, poi, che ogni mese nelle tasche dei parroci non arrivano certo migliaia di euro. Molice Linyi Shandong China. Nessuna pensione da 4mila euro al mese quindi come ex militare, ovvero di quando, dal 2003 al 2006, Bagnasco era Ordinario Militare, cioè a capo della diocesi che raduna tutti i cappellani militari italiani. Il Pontefice ti darà una buona stirata dì orecchie. POORA ITALIAA e POVERI ITALIANI. L o sapevate che il cardinale Angelo Bagnasco oltre ad essere arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza episcopale, è anche generale di corpo d’armata dell’esercito italiano? A Bagnà! La verità sul «vitalizio» del cardinale emerge sfogliando le pagine della sua dichiarazione dei redditi, compilata lo scorso anno e relativa al 2014, dove per l'appunto risulta confermata una pensione lorda da 650 euro e 50 centesimi al mese.

Ama La Vita Madre Teresa, Youtube Per Te Qualcosa Ancora Il Nostro Caro Angelo, Ospedale Borgo Trento Numero, Fulvio Amoruso Giorgia, Allevamenti Rottweiler Giganti, Funivia Ortisei Seceda Orari, Listino Baxi 2018, Test Orientamento Post Diploma, Villa Salus Reggio Emilia Orari,