Qui noi lasciamo il dominio dell’osservazione per quello dell’ipotesi. Molti di noi si stanno affidando anche alla preghiera, per allontanare le conseguenze funeste che si sta portando dietro la pandemia. dall'introduzione della scrittura non poteva non avere effetti anche nella preghiera. Alexis Carrel ha denominato la preghiera come la più potente forma di energia… Un ricercatore di fama, lo scienziato americano Dr. N.J. Stowel, ha misurato l’effetto della preghiera.Ecco cosa ci racconta. In egual modo si tratta di processi che si attivano nel momento in cui abbiamo bisogno di protezione, perché ci sentiamo insicuri, in pericolo, e avvertiamo la necessità di essere aiutati. In tali gruppi è possibile ancora oggi studiare la influenza della preghiera. 1) l'efficacia della preghiera Facciamo un … Maggiori valori di serotonina nel sangue sono poi in grado di contrastare ansia, depressione, insonnia, stress, ma costituiscono anche un fattore protettivo contro l’insorgenza di patologia come arteriosclerosi, colesterolo, diabete e invecchiamento.Sembra inoltre che uno spirito religioso positivo abbia una valenza protettiva nei confronti di malattie psicosomatiche, e serva ad attivare nel soggetto uno stile comportamentale più responsabile e corretto, in grado di favorire il raggiungimento del benessere psicofisico e la longevità: una ricerca inglese del Christian Medical Fellowship ha addirittura dimostrato che i credenti e praticanti religiosi possono vivere 14 anni in più rispetto agli altri.Non dobbiamo tuttavia confondere la preghiera con la meditazione, o con normali esercizi di rilassamento yoga da effettuare in palestra: pregare non equivale ad un semplice rilassamento meditativo, seppure gli effetti fisiologici dei due aspetti possano in parte sovrapporsi.Nelle pratiche di rilassamento fa infatti difetto quella dimensione relazionale che rende la preghiera una rassicurazione emotiva, una terapia del cuore, grazie alla quale si fa affidamento ad una figura superiore che, lo sappiamo o almeno lo speriamo, potrà prendersi cura di noi. L’uomo non è riuscito a costruire, come voleva Socrate, un sistema di morale indipendente da ogni dottrina religiosa. I grandi effetti della preghiera Una centrale elettrica può essere utilizzata per illustrare quanto sia importante utilizzare la cameretta della preghiera, dove può essere svolto un grande servizio nel segreto: L'elettricità è spesso prodotta utilizzando l'acqua che entra nelle turbine della centrale elettrica. Per esempio, chi domanda d'esser guarito di una malattia organica resta ammalato, ma subisce una profonda e inesplicabile trasformazione morale. Tuttavia, il modo di vivere di colui che prega può illuminarci sulla qualità delle invocazioni che egli innalza a Dio. In https://www.ok-salute.it/salute/pregare-aiuta-davvero-a-superare-le-malattie/Rinaldi, P. (2016) Pregare è come una medicina: scienziati e teologi concorsi: ci guarisce, in https://m.famigliacristiana.it/articolo/pregare-e-come-una-medicina—scienziati-e-teologi-concordi-ci-guarisce.htm. Inoltre, gli osservatori sono spesso sviati dal fatto che la risposta è ben lungi dall'essere sempre quella che si attendeva. Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede, Un augurio per il 2021: non solo connessi, ma anche in relazione, "I Mercoledì dell'Accademia Urbana delle Arti" fra arte, scienze e teologia - Ciclo di teleconferenze, Webinar “The Rediscovery of Contemplation Through Science” - Boyle Lecture 2021, “Extraterrestrials, AI, and Minds Beyond the Human" - Conferenza annuale della Society of Catholic Scientists, Rovelli contro l’idolatria della scienza: “La politica scelga tra salute o povertà”, di Simone Filippetti, "La pandemia e l'esperienza educativa", di Eugenio Coccia, Mario De Caro: "Così la filosofia ha riscoperto la realtà", "Uomo e macchina: cosa cambia con la pandemia?" Anche la prestigiosa rivista The Lancet ha liquidato le ricerche tese a dimostrare la correlazione positiva tra spiritualità e salute come «inconsistenti», soprattutto a causa di grossolani errori metodologici, della scarsa rappresentatività statistica del campione, di criteri di valutazione soggettivi. La violenza e la guerra hanno il linguaggio della morte!». In realtà è un posto molto importante. la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve. Sotto quest’influenza anche gli ignoranti, i tardi, i deboli, i poco dotati utilizzano meglio le loro forze intellettuali e morali. in Mario Vanti, La Madonna a chi soffre, Editrice Ancora, Milano, 1961 O cara Madonna della Salute, voi ben meritate questo titolo consolante, perché siete la madre di Gesù che vuol dir Salvatore; io vi prego, madre della Salute, di ottenere anche a me gli effetti abbondanti della salute spirituale, che Gesù Cristo è Venuto … Il tema può essere quello del valore epistemologico della statistica in relazione ad argomenti teologici. Per mezzo di quale meccanismo la preghiera agisce su di noi? Non si intende fare l’apologia dei guaritori, né dei santoni, dicendo che la preghiera può fornire serenità, ottimismo e speranza, e che questo può considerarsi un valore aggiunto alla terapia farmacologica. Il fenomeno si produce quasi sempre nello stesso modo. I risultati materiali della preghiera sono anch'essi oscuri. Quest’ atmosfera null’altro sarebbe che l’essere il quale è immanente in tutti gli esseri e che tutti li trascende, quello cioè che noi chiamiamo Dio. I Romani innalzavano templi ovunque. Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. ( Chiudi sessione /  Noi abbiamo imparato, attraverso una dura esperienza, che la perdita del senso morale e dei senso sacro nella maggioranza degli elementi attivi di una nazione porta alla decadenza di essa e al suo asservimento allo straniero. Infatti è intimamente legato a tale ambiente dal suo bisogno incessante dell’ossigeno, dell’aria e degli elementi che la terra gli fornisce. Poi il senso d’esser guariti. Noi corriamo un grave rischio, quando lasciamo morire in noi qualche attività fondamentale, sia essa d’ordine fisiologico, intellettuale o spirituale. Dall’intensità e dalla qualità sembra dipenda l’effetto della preghiera. La purezza dello sguardo, la tranquillità del contegno, la gioia serena dell’espressione, la virilità della condotta e, quando è necessario, la semplice accettazione della morte del soldato o del martire, rivelano la presenza del tesoro nascosto nei fondo degli organi e dello spirito. È probabile che il numero dei Francesi che pregano abitualmente non oltrepassi il quattro o il cinque per cento della popolazione. Così il medico, che vede un malato mettersi a pregare, può rallegrarsi. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. Oggi ancora, negli ambienti in cui si prega, si parla molto spesso di guarigioni ottenute per effetto di suppliche indirizzate a Dio o ai suoi Santi. Quel che noi già sappiamo chiaramente è che la preghiera produce effetti tangibili. D’altra parte il corpo vivente, che ci sembra indipendente dal suo ambiente materiale, cioè dall’universo fisico è, in realtà, inseparabile da esso. LA PREGHIERA COME NOSTALGIA DELLA DIADE MATERNANon è fuori luogo effettuare un parallelismo tra la preghiere religiosa e il senso di attaccamento all’oggetto primario, alla richiesta di vicinanza e di prossimità con lo stesso. Quindi, se la preghiera diventa parte integrante della nostra vita, cosa possiamo aspettarci di ottenere? In verità il senso sacro sembra essere un impulso proveniente dal più profondo della nostra natura, un’attività fondamentale. Agroalimentare: Coldiretti, “settore della ristorazione il più colpito dagli effetti della pandemia, -41 miliardi sul fatturato 2020” 15:44 Religiosi Italia La sua qualità, invece, resta sconosciuta, perchè noi non abbiamo il mezzo di misurare la fede e la capacità di amore degli altri. Davvero abbiamo bisogno delle neuroscienze per dare validità e legittimità ad Né bisogna fare unicamente della preghiera una I nostri antenati dei Medio Evo coprivano di cattedrali e di cappelle gotiche il suolo della Cristianità. ( 1989) Una base sicura, Applicazioni cliniche della teoria dell’attaccamento, Raffaello Cortina, Milano;Pregare aiuta davvero a superare le malattie? Valeva la pena ricordarlo. Ma l’ipotesi, sia pure audace, è necessaria al progresso della conoscenza. Non bisogna ridurre il senso sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e davanti al mistero dell’universo. Gli è che i malati non vi trovano più l’atmosfera di profondo raccoglimento che vi regnava un tempo. È facile conoscere qual è la frequenza della preghiera e, in una certa misura, la sua intensità. - Questa condizione stimolerebbe positivamente l’organismo (psicofisico) a seguito di una trasformazione del vissuto dei parametri spazio-temporali. Umberto Veronesi affermò che, in presenza di tumori e malattie gravi, affidarsi a un Dio dal potete taumaturgico è un segnale che deve essere accolto con grande rispetto; dello stesso avviso è Mauricio Avendano, epidemiologo del King’s College di Londra, che, pur ribadendo l’inconsistenza scientifica del potere della preghiera, riconosce il giovamento che la stessa può esercitare in alcuni soggetti durante il trattamento medico. Bisogna che ci ricordiamo un primo luogo che l’uomo e un tutto indivisibile, composto di tessuti, di liquidi organici e di coscienza. La preghiera, perfino quando è di debole valore e consiste soprattutto nella recitazione macchinale di formule, esercita un effetto sulla condotta. di Eugenio Giannetta, "Sono ingegnere e filosofo: invento cose e indago l'anima", intervista a Giuseppe Locati di Eleonora Barbieri, Philosophy, Theology and the Sciences: l'ultimo fascicolo, Scientia et Fides: l'indice dell'ultimo numero, Theology and Science (Journal): pubblicato un nuovo fascicolo, Zygon: Journal of Religion and Science: l'indice del nuovo numero, "Cultures of Science and Art in Rome" Summer School 2021, La Pontificia Accademia delle Scienze promuove un Workshop dedicato alle cellule staminali e alla medicina rigenerativa, Festival dello Spazio 2021, al via il concorso "Le motivazioni dell’esplorazione umana dello spazio", Consulta bandi, concorsi e posizioni aperte in istituzioni educative in tutto il mondo sul sito The Chronicle of Higher Education. Questa serie di esperimenti è importante perché dimostra chiaramente, forse per la prima volta in condizioni di laboratorio, l’effetto della preghiera sul … Infine gi effetti della preghiera, quando si producono, spesso, ci sfuggono. I benefici sembrano maggiori in chi prega tutti i giorni, perché i vari meccanismi avvengono in tempi più brevi in una sorta di attivazione automatizzata.Fra gli effetti tangibili della preghiera c’è poi l’aumento dei livelli di serotonina nel sangue, il trasmettitore responsabile nella regolamentazione di una vasta gamma di funzioni cerebrali e correlato ai disturbi dell’umore. La caduta della Grecia antica fu preceduta da un fenomeno analogo. IL PARERE DELLA SCIENZALa scienza medica ha preso le distanze dagli studi che sono stati appena illustrati, in quanto li hanno considerati non dotati di validità scientifica. 4 La II Parte del presente contributo di studio - "Teologia della Preghiera"- è stata trascritta dalla registrazione effettuata con il benestare dell'Autore. Non bisogna ridurre il senso sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e davanti al mistero dell’universo. La risposta alle nostre domande e al nostro amore vien data abitualmente in modo lento, insensibile, quasi non udibile. È necessario dunque amare la bellezza di Dio. Apostolato della Preghiera Siena Today at 2:00 AM “L`apparizione di una stella, compresa fin dall`inizio dai Magi, evo ... ca l`idea che i pagani non debbono interporre indugi nel credere in Cristo, né gli uomini allontanati dalla conoscenza di Dio dalle loro convinzioni derivate dalla scienza, stentare a riconoscere la luce che … Se crediamo che esiste un Dio che può aiutarci, non c'è niente di più naturale del chiedergli di farlo. Sono gli effetti curativi della preghiera che, in tutte le epoche, hanno principalmente attirato l’attenzione degli uomini. E quale posto assegna la natura stessa alla preghiera nella nostra vita? Questo contrasto con Dio li ricolma di pace. La preghiera fatta per altri è sempre più feconda di quella fatta per se stessi. Se Dio c’è, non si presta certo ad uno studio controllato; se non c’è, il problema non sussiste».In conclusione, se la preghiera non è capace di operare benefici, non si vede neppure come sia capace di apportare nocumento a quanti vi si affidano. Fra gli effetti tangibili della preghiera c’è poi l’aumento dei livelli di serotonina nel sangue, il trasmettitore responsabile nella regolamentazione di una vasta gamma di funzioni cerebrali e correlato ai disturbi dell’umore. Ci sono delle preghiere dette di guarigione, in particolare, in cui si chiede a Dio, alla Madonna, a san Michele Arcangelo, agli angeli e ai santi di venire liberati dagli influssi malefici di Satana, … Talvolta l’eroismo. Si tratta inoltre delle medesime zone cerebrali coinvolte nelle fasi di innamoramento, di apprendimento e memoria, ma anche di attivazione dell’attaccamento infantile.Il raccoglimento meditativo attiva inoltre la funzione parasimpatica, riducendo frequenza cardiaca e pressione sanguigna, rafforzando la risposta immunitaria e abbassando i livelli ematici di cortisolo (l’ormone dello stress). Per esempio, la deficienza di sviluppo dei muscoli, dello scheletro e delle attività non razionali dello spirito in certi intellettuali è disastrosa quanto l’atrofia dell’intelligenza e del senso morale in certi atleti.